giovedì 20 ottobre 2011

un altro piccolo passo avanti

Adesso dolori e doloretti si sprecano, però sono contento lo stesso. Stamattina alle 6 un medio di 11 km di cui gli ultimi due in buona progressione, media 5'01''. E soprattutto fiato da vendere. I tempi stanno scendendo, lentamente ma inesorabilmente. Devo curare di più la potenza visto ad esempio che oggi caviglia sx e gluteo dx se la giocano alla pari per infastidirmi, però il lavoro sul fondo e sul fiato sta dando qualche piccolo frutto. Speriamo di passare prima o poi dai mirtilli all'anguria.

4 commenti:

Giuseppe ha detto...

La costanza e la tenacia, sono gli ingredienti principali.
Tu non li hai tralasciati.
Bene.

federico vecchiarelli ha detto...

@ Giuseppe
grazie di cuore sei davvero un grande motivatore per me. per curiosità ma che lavoro fai?

Giuseppe ha detto...

Ho letto solo adesso la tua domanda.
Al passo con la situazione economica sono cassaintegrato da diversi mesi.
Negli ultimi sedici anni ho lavorato presso un ingrosso di materiale elettrico civile ed industriale, seguendo la clientela della mia provincia.
L'azienda era una delle più importanti del ramo, a livello nazionale e da un giorno all'altro si è trasformata in "NULLA".
Adesso ti puoi immaginare la mia posizione a 48 anni, con due figli all'università e le normali spese per andare avanti.
Comunque come avrai capito non mi perdo d'animo e sono sereno.
Mi arrangio a fare tante cose, qualche impianto elettrico, è tutto
ciò che richiede manualità.
Anche la passione come atleta mi sta dando una grossa mano d'aiuto.
Sto collaborando con un consulente sportivo nella sua attività di allenatore.

federico vecchiarelli ha detto...

@ Giuseppe,
ti ho risposto a stretto giro di e-mail sul tuo indirizzo Tiscali